Miglior seggiolone per pappa neonato: Prezzi e opinioni

Allattamento e pappa

La conquista dell’autonomia è un procedimento imprescindibile nella fase di sviluppo del bambino. Una conquista che riguarda diverse azioni della vita quotidiana, tra cui mangiare, e che passa dunque attraverso una serie di oggetti di cui mamme e papà non potrebbero fare a meno. Scopriamo allora qual è il miglior seggiolone per pappa neonato attualmente in commercio.

Che prezzi hanno i migliori seggioloni per pappa neonato?

Il costo di un seggiolone pappa è dettato sostanzialmente dalla tipologia di materiale impiegato nella costruzione di quello specifico modello. In linea di massima può spaziare da un minimo di 30 ad un massimo di 200 euro, che è comunque una somma già spropositata per un accessorio di questo genere.

Il modello di Chicco ha un prezzo assolutamente imbattibile: 28 euro per le versioni verde e rosso, 45 per quella blu. Costa un po’ di più quello Foppapedretti, ma è giusto sottolineare che la robustezza di questo seggiolone pappa non ha prezzo.

Quanto al modello Hauck Alpha Plus, la versione declinata in marrone viene venduta online ad un prezzo veramente irrisorio: solo 55 euro per un seggiolone pappa che durerà a lungo nel tempo e che si abbina a qualunque ambiente, proprio perché in una colorazione che si adatta a tutti gli stili.

I modelli più venduti

Vedi tutti i seggioloni per pappa neonato

Benefici dei seggioloni per pappa neonato

Il seggiolone per pappa è un accessorio assolutamente immancabile nel corredo destinato al bebè. La sua importanza è pari a quella che siamo soliti attribuire a passeggini, cullette e tappeti per il gioco, ragion per cui si tratta di un acquisto da valutare con estrema attenzione prima ancora che il bimbo venga alla luce.

Il fatto che in commercio ce ne siano così tanti potrebbe destabilizzare i compratori, ma la verità è che ogni proposta presenta caratteristiche, pregi e difetti dei quali è necessario tenere conto in fase di acquisto. In linea di massima è necessario che il seggiolone pappa abbia una struttura solida e che sia dunque affidabile.

Il bambino dovrà stare lì seduto per un bel po’ di tempo. Quanto meno per tutto il lasso di tempo che occorre per permettervi di pranzare e cenare in santa pace e senza dovervi preoccupare del pargolo – ed è pertanto indispensabile che sia sicuro e abbastanza robusto da reggerne correttamente il peso.

Si tratta insomma di uno di quei casi in cui non è consigliabile tentare di tirare la cinghia: la sicurezza del bambino, si sa, va messa sempre al primo posto, per cui siate certi di destinare a questo acquisto una parte considerevole del budget previsto per il nécessaire del pargolo in arrivo. Ad ogni modo, il piccolo non potrà usarlo prima dei sei mesi.

Quando, cioè, il collo si sarà irrobustito al punto tale da essere in grado di sostenere la testa e di permettere al bambino di stare seduto in maniera completamente autonoma. Vederlo seduto lì sarà una gioia: una piccola conquista per lui ma anche per la mamma e per i papà, che potranno utilizzare il seggiolone pappa in qualunque situazione, anche in un momento di gioco, e non solo per abituarlo a mangiare da solo.

Che caratteristiche devono avere?

Come già detto, il requisito irrinunciabile di un seggiolone per pappa neonato degno di questo nome è senza ombra di dubbio la robustezza. In commercio ci sono soluzioni per tutte le tasche e per le più svariate esigenze, realizzate in diversi materiali. Quel che conta, al di là della composizione in sé, è che il seggiolone neonato sia anche ergonomico e capace, in quanto tale, da sostenere correttamente il corpo ancora non perfettamente sviluppato del bambino.

Al momento di scegliere quale acquistare sarebbe il caso, poi, di optare per un modello che sia facile da pulire: si consiglia perciò di valutare un seggiolone pappa che abbia la seduta in plastica oppure rivestita di uno speciale tessuto antimacchia, così da essere certi di poter rimuovere qualunque traccia di sporco o di unto con il semplice ausilio di un panno imbevuto di detergente neutro mescolato con acqua.

Qualunque altro tessuto è da evitare: l’occhio vuole anche la sua parte, è vero, ma avere a che fare con un seggiolone impossibile da pulire farebbe impazzire anche le mamme più pazienti. Soprattutto perché ora come ora gli accessori destinati ai bambini sembrano badare tanto alla funzionalità quanto al design, assecondando così anche le richieste avanzate dai consumatori più esigenti ed attenti all’estetica degli oggetti che troveranno collocazione tra le mura domestiche.

Miglior seggiolone per pappa neonato

La scelta del seggiolone per il bebè, dicevamo, è legato a tutt’una serie di fattori che non si può prendere in considerazione. Uno di essi è certamente il budget. In base alla somma che intendiamo destinare a questo acquisto potremo optare per questo o per un altro modello, senza mai tuttavia trascurare il discorso legato alla robustezza dell’accessorio.

Stando alle opinioni dei consumatori, il seggiolone Chicco Pocket Snack sarebbe uno dei miglio in circolazione. E non solo per il costo, che è comunque interessante e competitivo se rapportato a modelli simili da un punto di vista tecnico, ma soprattutto perché è quello che offre il miglior rapporto qualità/prezzo.

Gettonatissimo è anche il seggiolone per pappa Meeting di Foppapedretti, un brand che è già di per sé garanzia di robustezza e di affidabilità. Il suo design è più minimalista e meno tecnologico di quello firmato Chicco, ma la seduta è perfettamente ergonomica e dunque capace di permettere al bimbo di stare comodamente seduto in posizione eretta.

Chi ama lo stile vintage apprezzerà invece Hauck Alpha Plus, un seggiolone pappa dalle linee retrò ma che fa egregiamente il suo lavoro: è interamente realizzato in legno, per cui è robustissimo e si pulisce con estrema facilità, un aspetto che – e lo sanno bene le mamme – non guasta mai.