Migliori bavaglini per neonato: Prezzi e opinioni

Allattamento e pappa

Ogni mamma sa bene che l’accessorio che non può mai mancare addosso ad un neonato durante i suoi primi mesi di vita è il bavaglino. E non può nemmeno mancare qualche bavaglino di scorta da portare nella borsa, perché in alcuni periodi sembrano non essere mai abbastanza. Questo piccolo pezzo di stoffa legato attorno al collo del bambino è una costante presenza da tanti, tantissimi anni, ma nel tempo si è evoluto notevolmente per diventare più comodo e funzionale possibile.

Prezzi dei migliori bavaglini per neonato

Questo prodotto può essere considerato economicamente alla portata di tutti, ma la varietà dei modelli viaggia di pari passo con la varietà dei costi per l’acquisto. I più economici sono sicuramente quelli usa e getta, visto che si tratta semplicemente di carta e solitamente vengono venduti nei supermercati in confezioni da pezzi multipli e si parte da una spesa minima di circa 3/4 euro.

Inutile dire che, essendo monouso, questa sarà una spesa da affrontare settimanalmente o quasi. Salendo un pochettino di prezzo troviamo i bavaglini più tradizionali. Quelli in spugna e lavabili in lavatrice. In questo caso il prezzo parte da circa 5 euro l’uno. Ma prima che l’usura ci costringa ad acquistarne di nuovi, questi saranno in grado di reggere per parecchio tempo i lavaggi in lavatrice.

I più costosi infine sono i bavaglini in silicone, il cui costo si aggira intorno ai 10 euro. È però sufficiente avere pochi pezzi in quanto basta un colpo di spugna o (per alcuni) un lavaggio in lavastoviglie per farli tornare come nuovi.

I modelli più venduti

Vedi tutti i bavaglini per neonato

Caratteristiche dei bavaglini per neonato

Al giorno d’oggi in commercio possiamo trovare bavaglini diversi, a seconda dell’età del neonato e della motivazione per cui è necessario che venga indossato. Per i primi giorni di vita del bambino, possiamo acquistare dei bavaglini di piccole dimensioni di tessuti morbidi e naturali utili soprattutto nel caso il piccolino dovesse avere qualche rigurgito.

Possono essere semplici o magari abbelliti da inserti di stoffa pregiata, o addirittura personalizzati grazie al nome ricamato. Diciamo che in questo caso il bavaglino è valorizzato dal suo aspetto estetico, rispetto al suo lato funzionale. Una versione più modaiola di questa tipologia di bavaglini, la si può trovare nei bavaglini cosiddetti “a bandana”. Piccoli, ma molto assorbenti si allacciano dietro al collo e sul davanti. La loro forma a punta ricorda appunto quella di una bandana.

Quando il bambino cresce è necessario utilizzare dei bavaglini con caratteristiche che guardano più al lato pratico. Visto che vengono utilizzati durante i pasti e devono quindi svolgere al meglio la loro funzione: evitare o almeno limitare che i vestiti si sporchino. Il più classico è il bavaglino in spugna. Assorbe bene soprattutto le pappe più liquide. È morbido quindi non da fastidio al bambino. Si lava tranquillamente in lavatrice anche a temperature elevate.

Ne esistono di varie misure, in base all’età del bambino e al tipo di pasto che compie, troveremo quello più adatto alle sue esigenze. Una variante molto moderna sono i bavaglini in silicone con tasca raccogli pappa sul fondo. Sono identici ad un bavaglino classico. Raccolgono la pappa che non finisce in bocca nel’apposita tasca. Evitano che finisca sui vestiti e sul pavimento. Essendo in silicone per pulirli basta una spugna umida. Una via di mezzo tra questi due tipi di bavaglino è quello dotato di uno strato impermeabile sotto, ma sopra rivestito in spugna di cotone in modo da non irritare la pelle del bambino.

Benefici dei bavaglini per neonato

Il fatto che il bavaglino sia un elemento fondamentale quando abbiamo a che fare con un bambino, è evidenziato da quanta cura venga prestata dalle aziende produttrici che commercializzano questo prodotto. Se inizialmente l’unico modo per allacciare un bavaglino era quello di intrecciare i suoi due cordoncini, impresa tutt’altro che semplice con un bambino molto piccolo o molto affamato, oggi la maggior parte di questi accessori sono dotati di un elastico che va semplicemente infilato sulla testa del neonato.

In alternativa ne esistono tipologie in cui il tessuto del bavaglino, invece che terminare in due cordoncini, prosegue girando tutto intorno al collo, fino ad arrivare a chiudersi con una comodissima clip o chiusura in velcro sul davanti.

Riguardo ai più svariati tessuti e materiali che lo compongo per cercare di evitare aloni, macchie e vestitini bagnati, qualora non fosse ancora sufficiente e il bambino riuscisse a sporcarsi ben oltre la parte davanti del busto, è possibile acquistare dei bavaglini dotati di maniche, che si infilano dal davanti e si chiudono sul retro. Se poi ci troviamo in situazioni particolari, oppure non abbiamo voglia di perdere tempo a smacchiare e lavare bavaglini sporchi di pappa, esistono anche i bavaglini usa e getta che ci tolgono questo impegno.